OPERE IN SOTTERRANEO
E NO-DIG

Per la nostra società le opere in sotterraneo hanno sempre avuto un fascino particolare. I principali lavori in questo settore sono iniziati nel 1974 con l’esecuzione del connettore di Torre Maura eseguito in galleria tradizionale scavato con un escavatore Hidromac H7 modificato su progetto di Clener Monaco. In seguito sono stati realizzati vari lavori con tutte le tecniche per lo scavo in galleria: tradizionale, microtunneling, spingitubo, idrofresa. Importanti lavori sono stati fatti anche con talpe TBM Lovat come il collettore di Ponte Ladrone per conto ACEA.

Sono stati anche realizzati grandi manufatti in calcestruzzo a spinta per sottopassi ferroviari e stradali.

Ultimamente sono stati eseguiti anche interventi di ricostruzione di gallerie danneggiate dal sisma.

Elenco commesse:

Sempre più spesso negli ultimi anni vengono utilizzate tecnologie No-Dig per il risanamento di infrastrutture idrauliche. abbiamo esordito in questo settore già nei primi anni 2000 con il relining in vetroresina della fognatura ovoidale di Viale Ippocrate per il Comune di Roma.

Sono stati inoltre realizzati molti lavori nel Comune di Milano con diverse tecniche di relining e con tecnica CML Cement Mortal Lining. 

Di seguito l’elenco dei lavori:

We are using cookies to give you the best experience. You can find out more about which cookies we are using or switch them off in privacy settings.
AcceptPrivacy Settings

  • Cookie Policy

Cookie Policy

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza. Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o disattivarli nelle impostazioni della privacy. Scopri di più sulla nostra Cookie Policy